Fine Tutela Gas e nuovo Servizio di Tutela della Vulnerabilità gas naturale

Il Decreto legge 9 agosto 2022 n. 155 (c.d. Decreto Aiuti-bis) convertito con Legge 142/2022 ha introdotto nuove misure a favore dei clienti civili utilizzatori di energia prevedendo la nuova categoria di clienti vulnerabili con riferimento ai clienti domestici di gas naturale.

Nel mese di marzo 2023, l’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA) con le deliberazioni n. 100/2023/R/com e n. 102/2023/R gas ha disposto, rispettivamente, la rimozione del Servizio di Tutela Gas con l’introduzione del Servizio di Tutela della Vulnerabilità e le modalità di identificazione dei clienti vulnerabili nel mercato del gas naturale.
Di seguito tutte le informazioni.

Si definiscono clienti vulnerabili gas naturale i clienti civili che ricadono in almeno una delle seguenti casistiche:
a) persone che si trovano in condizioni economicamente svantaggiate ai sensi dell’articolo 1, comma 75, della legge 4 agosto 2017, n. 124 (titolari di bonus sociale per disagio economico);
b) soggetti con disabilità ai sensi dell’articolo 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104;
c) soggetti le cui utenze sono ubicate in strutture abitative di emergenza a seguito di eventi calamitosi;
d) persone di età superiore ai 75 anni (come da Chiarimenti di ARERA, la condizione di vulnerabilità si realizza al compimento del 76esimo anno di età).

Se sei un cliente appartenente al Mercato Tutelato, riceverai, o hai già ricevuto, una comunicazione cartacea con tutte le indicazioni. In particolare:
– se risulti essere un cliente vulnerabile, dal 1° gennaio 2024 ti verranno automaticamente applicate le condizioni previste dal Servizio di Tutela della Vulnerabilità, a meno che tu non scelga un’offerta del mercato libero;
– se non risulti essere un cliente vulnerabile, ma possiedi uno dei requisiti sopra indicati, puoi auto dichiarare la tua condizione di vulnerabilità tramite l’apposito modulo di autodichiarazione allegato alla lettera ricevuta.

Se, invece, sei un nostro cliente con un contratto su Mercato Libero e rientri in una delle categorie previste, qualora interessato, potrai richiedere di essere servito nel Servizio di Tutela della Vulnerabilità compilando l’apposito modulo di autodichiarazione e sottoscrivendo un nuovo contratto di fornitura.

Se, infine, sei un nuovo cliente e rientri in una delle categorie previste, qualora interessato, potrai richiedere di essere servito nel Servizio di Tutela della Vulnerabilità compilando l’apposito modulo di autodichiarazione e sottoscrivendo il relativo contratto di fornitura.

Il Servizio di Tutela della Vulnerabilità gas naturale prevede condizioni di fornitura del servizio definite e regolate dall’Autorità di Regolazione per Energia Reti e Ambiente (ARERA). Le condizioni economiche di fornitura previste da ARERA si basano su un prezzo che riflette il costo effettivo di approvvigionamento nel mercato all’ingrosso e costi efficienti del servizio di commercializzazione. Le condizioni contrattuali e di qualità del servizio sono definite e aggiornate da ARERA.

La voce “Materia Gas Naturale” è composta da:

  • la componente CMEM, relativo ai costi di approvvigionamento del gas naturale nei mercati all’ingrosso, aggiornato mensilmente;
  • la componente CCR, relativa ai costi delle attività connesse all’approvvigionamento all’ingrosso, aggiornata semestralmente;
  • la componente QVD, relativa alla commercializzazione della vendita al dettaglio di gas naturale.

La voce “Trasporto e Gestione del contatore” si aggiorna ogni 3 mesi ed è composta da:

  • la componente QT, relativa al servizio di trasporto;
  • le componenti relative al servizio di distribuzione, misura e relativa commercializzazione.

La voce “Oneri Generali di Sistema” si aggiorna ogni 3 mesi, contiene i costi relativi ad attività di interesse generale per il sistema gas, pagati da tutti i Clienti, ed è composta da:

  • Componente RE, relativa al risparmio energetico;
  • Componente UG2, relativa alla compensazione dei costi di commercializzazione;
  • Componente UG3, relativa al recupero degli oneri di morosità per gli esercenti i servizi di ultima istanza.

La voce “Imposte e Tasse” contiene le voci relative all’imposta di consumo (accisa), all’addizionale regionale e all’imposta sul valore aggiunto (IVA).

Di seguito è possibile consultare i documenti e le condizioni dell’offerta:

Per ulteriori informazioni puoi consultare il portale web di ARERA alla sezione: http://www.arera.it/consumatori.

Potrebbe interessarti anche: